Coronavirus, tutto pronto per segregare gli italiani. Piano B di Conte: lockdown come in Francia, c’è già la data

Coronavirus, tutto pronto per segregare gli italiani. Piano B di Conte: lockdown come in Francia, c’è già la data

29 Ottobre 2020 0 Di direzione

Tutto pronto per un nuovo lockdown. Questa volta però più morbido. Nel giorno del nuovo record di contagi (24.991, 2.997 in più di martedì) e di 205 morti a causa del Covid, Giuseppe Conte è pronto a una nuova stretta che, stando al Messaggero, dovrebbe scattare da lunedì 9 novembre e durare fino a metà dicembre. Una decisione che è lontana dall’essere un blocco totale del Paese, ma che prenderebbe ad esempio la Francia di Emmanuel Macron. Insomma aziende, fabbriche e uffici aperti, ma tutti a casa, negozi chiusi (tranne gli alimentaristi), si esce solo per andare a lavoro o per portare i bambini ai nidi o alle elementari, per fare la spesa e per ragioni mediche.

Non solo perché il quotidiano romano dà anche per certo lo stop agli spostamenti oltre i confini comunali e regionali e lockdown territoriali (questa volta ferrei) nelle città più colpite dal virus. Milano e Napoli in primis. La riprova? Roberto Gualtieri. Il ministro dell’Economia ha infatti già individuato le risorse economiche per coprire un provvedimento di questa portata.