Processioni vietate ai cristiani, via libera agli assembramenti per i fedeli musulmani: esplode la protesta a Torino

Processioni vietate ai cristiani, via libera agli assembramenti per i fedeli musulmani: esplode la protesta a Torino

31 Luglio 2020 0 Di direzione

Altro scandalo di governo. L’esecutivo giallorosso “mostra i muscoli solo con gli italiani”. Questa la denuncia Augusta Montaruli. Il deputato di Fratelli d’Italia, che si è vista negare la processione della Consolata, “interrompendo una tradizione antica di Torino”, non ha preso bene il via libera alle preghiere di musulmani. A loro infatti il governo non ha detto nulla. “Oggi – spiega nel dettaglio – nel giorno della festa islamica del sacrificio, Torino e tante altre città italiane, si sono svegliate con migliaia di uomini musulmani che si stanno affollando sui tappeti di preghiera senza il minimo distanziamento e con la consueta segregazione femminile che evidentemente non scandalizza sinistra e grillini”.

“Come sempre – conclude – questo Governo scandaloso mostra i muscoli con gli italiani limitando le loro libertà religiose e politiche in piazza, ma concede tutto a chi ci impone in strada identità e tradizioni estranee, in spregio alla delicata situazione sanitaria che minaccia il ritorno del contagio da Covid-19′.  Ritorno che pare non interessare a Pd e Movimento visti i continui sbarchi e le continue fughe di clandestini che violano la quarantena obbligatoria.