5 Maggio 2020 0 Di direzione

Alfonso Bonafede, Alessandro Sallusti: “O Di Matteo mente, o il ministro dovrebbe essere allontanato e processato”

Alessandro Sallusti, nel suo editoriale sul Giornale, analizza la polemica tra il pm antimafia Nino Di Matteo e il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede e al caso sollevato da Massimo Giletti nelle ultime puntate della sua Non è l’Arena sulle scarcerazioni di boss causa Coronavirus. I casi sono due, scrive Sallsuti, “o Di Matteo mente (e in tal caso andrebbe rimosso dalla magistratura) o Bonafede, che è anche capo della delegazione Cinque Stelle al governo, deve essere allontanato e messo sotto processo con tutte le conseguenze che ne derivano”. Infine un giudizio sull’attuale governo. 

È incredibile, conclude il direttore del Giornale, “trentamila morti di virus, tre milioni di nuovi disoccupati, libertà sospese, ma ancora una volta il destino dell’Italia e dei suoi governi rischia di ruotare attorno alla mafia e agli intrighi degli antimafia. E dire che questo doveva essere il tempo della svolta”. Secondo Sallusti, insomma, dietro questo caso potrebbe nascondersi una “resa dei conti tra giustizialisti”, Un sospetto che in verità è venuto a molti…