Kim riappare in pubblico dopo 3 settimane di silenzio

Kim riappare in pubblico dopo 3 settimane di silenzio

2 Maggio 2020 0 Di direzione

Secondo la Kcna, Kim avrebbe assistito all’inaugurazione di un impianto a Pyongyang: “Tanti applausi e urla di gioia”

Kim Jong Un sarebbe riapparso in pubblico dopo quasi tre settimane di assenza. Secondo la Kcna, l’agenzia ufficiale della Corea del Nord, il leader avrebbe tagliato il nastro all’inaugurazione di una fabbrica di fertilizzanti nella città di Sunchon, nella provincia di South Pyongan, in compagnia della sorella Kim Yo Jong.

Assieme a lui anche gli alti funzionari Pak Pong Ju, Kim Dok Hun, Pak Thae Song e Jo Yong Won.

Il presidente, che aveva già visitato a gennaio la struttura, situata a una cinquantina di chilometri a nord della capitale Pyongyang, avrebbe ”partecipato alla cerimonia” tra i ”fragorosi applausi e gli ‘evviva’ dei partecipanti”. A detta dell’agenzia, Kim avrebbe dato indicazioni ai presenti esponendo ”i compiti e i modi” per sviluppare l’industria chimica nordcoreana ”secondo un orientamento corretto, come richiesto dal nuovo secolo”. La sua salute non è stata menzionata.

È la prima volta che i media di Stato tornano a parlare di un’apparizione pubblica del leader nordcoreano, il quale mancava dalle scene dallo scorso 11 aprile, quando aveva presieduto una riunione del politburo del Partito dei Lavoratori. Il giorno successivo, il 12, gli stessi media diffusero la notizia di una sua ispezione ad aerei da combattimento in un’unità di difesa aerea.

La notizia è stata riportata anche dall’agenzia sudcoreana Yonhap, che tuttavia non ha aggiunto ulteriori dettagli. Inizialmente, oltre all’annuncio dell’inaugurazione della fabbrica della Kcna, non c’erano foto capaci di attestare il reale stato di salute del presidente nordcoreano. Dopo qualche ora il quotidiano Rodong Sinmun ha pubblicato diverse immagini.

Ricordiamo che le speculazioni sulla salute di Kim hanno preso piede il 15 aprile, giorno della commemorazione del nonno Kim Il Sung, fondatore del Paese e morto nel 1994. Da quando era salito al potere, il giovane leader non aveva mai mancato di presenziare a un appuntamento così importante. La sua improvvisa assenza ha quindi indispettito gli esperti.

Tra ipotesi e smentite

A quel punto sono state avanzate varie ipotesi. La Cnn ha parlato di un intervento al cuore non riuscito e di ”gravi condizioni di salute del presidente”. Altri sostenevano addirittura che il leader fosse mortoYonhap e altre fonti sudcoreane continuavano invece ripetere che Kim era vivo e vegeto. Nel turbinio di voci e supposizioni c’è anche chi ha ipotizzato una fuga del leader a causa dell’epidemia provocata dal Covid-19.

L’enigma Kim si è arricchito con l’avvistamento del treno personale del presidente nei pressi della stazione della città nordcoreana di Wonsan. La presenza del convoglio e, più recentemente, movimenti di imbarcazioni nella località balneare citata, erano fin qui le uniche prove di un’attività in corso nella località balneare nord-coreana, dove si ritiene si trovi Kim.

Adesso la Kcna è finalmente tornata a parlare di Kim Jong Un, con tanto di gallery inerente all’evento al quale avrebbe presenziato il presidente. Certo, il fatto che l’agenzia nordcoreana sia espressamente tornata a parlare di Kim è un segnale forte. Che tuttavia dovrà essere accompagnato da ulteriori conferme. D’altronde un’assenza così prolungata difficilmente può essere giustificata come una mera vacanza.