Coronavirus, superati i 200mila casi in italia

Coronavirus, superati i 200mila casi in italia

28 Aprile 2020 0 Di direzione

Il bollettino sull’emergenza coronavirus. Rispetto agli ultimi due giorni, torna a salire il numero di vittime. Calano i malati (-608). 68.941 guariti in totale

Continua a scendere il numero degli attualmente positivi al coronavirus: ad oggi, i malati nel Paese sono 105.205 con un calo di 608 unità (ieri erano stati 290 in meno rispetto al giorno prima).

Prosegue anche il calo della pressione sugli ospedali. Ad oggi in terapia intensiva si contano 1.863 pazienti, 93 meno di ieri. Scende ancora il dato sui ricoverati con sintomi che hanno raggiunto quota 19.723 persone (-630). 83.619 persone, pari al 79% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Torna ad alzarsi il numero dei guariti: oggi si registrano altre 2.317 unità che fanno salire il totale a 68.941 (ieri +1.696).

Dopo il forte calo di domenica (260 decessi), il numero delle vittime torna a salire e supera anche le 333 unità registrate ieri: nelle ultime 24 ore sono stati 382 decessi per un totale di 27.359.

Dall’inizio della diffusione del coronavirus in Italia, il numero complessivo dei contagiati (comprese le vittime e i guariti) ha superato quota 200mila. In particolare, si registrano 201.505 casi (+2.091 rispetto a ieri). Oggi sono stati fatti 57.272 tamponi (ieri 32.003): il rapporto tra tamponi eseguiti e casi individuati è di 1 malato ogni 27,4 tamponi (il 3,7%).

In particolare, i casi attualmente positivi sono 35.744 in Lombardia, 15.506 in Piemonte, 12.003 in Emilia Romagna, 8.601 in Veneto, 5.896 in Toscana, 3.571 in Liguria, 4.562 nel Lazio, 3.334 nelle Marche, 2.802 in Campania, 2.919 in Puglia, 1.565 nella Provincia autonoma di Trento, 2.143 in Sicilia, 1.239 in Friuli Venezia Giulia, 1.990 in Abruzzo, 910 nella Provincia autonoma di Bolzano, 275 in Umbria, 772 in Sardegna, 209 in Valle d’Aosta, 764 in Calabria, 205 in Basilicata e 195 in Molise.

Lombardia

Dall’inizio della diffusione del coronavirus in Lombardia sono stati registrati 74.348 casi, con 869 positivi in più rispetto a ieri quando l’aumento sul giorno precedente era stato di 590. I ricoverati sono 7.280, 245 in meno rispetto a ieri. In terapia intensiva ci sono 655 pazienti, 25 in meno rispetto a ieri. Stabile il dato dei decessi: nelle ultime 24 ore in regione si sono registrati 126 morti che portano il totale delle vittime a 13.575 (ieri +124).

Nella provincia di Bergamo i casi di coronavirus sono arrivati a quota 11.196. Rispetto a ieri, la crescita è di 46 unità. A Brescia invece si sono accertati 92 nuovi casi e il totale è arrivato a 12.691. Tornano a crescere i dati di Milano. In provincia i positivi sono 18.837, 278 più di ieri quando si erano registrati 188 casi sul giorno precedente. In città invece i casi sono saliti a quota 8.016 (+149, mentre ieri l’incremento era stato di 79).

“Siamo sulla via giusta, indirizzandoci verso la graduale uscita da questa situazione incredibile. Questo lo si deve all’impegno dimostrato dai nostri cittadini. Lo stesso impegno si deve riservare per la ripresa delle attività”, ha commentato il governatore della Lombardia, Attilio Fontana.

Lazio

“Oggi registriamo un dato di 75 casi di positività e prosegue un andamento in discesa sotto i 100 casi. Il trend è a 1,1%”, ha spiegato l’assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “I decessi nelle ultime 24 ore – ha aggiunto – sono stati 17 e sono prevalentemente legati ad anziani provenienti dalle Rsa. I guariti sono stati invece 58 per un totale di 1.491″.