Visita a sorpresa di Rasero in sette negozi: “In tre tutto regolare, in altri mi hanno venduto alcolici”

Visita a sorpresa di Rasero in sette negozi: “In tre tutto regolare, in altri mi hanno venduto alcolici”

21 Aprile 2020 0 Di direzione

Nella diretta facebook delle 19 il sindaco Rasero ha raccontato cdi avere visitato sette negozi: in tre tutto regolare, ha anche fatto i complimenti alle cassiere. In altri due: uno era chiuso e il titolare dell’altro, pur essendo inserito nell’elenco del comune non ha accettato i buoni spesa. Infine i pizzicati: «In uno mi hanno fatto firmare una autocertificazione e dato un codice a barre. Sono passato alla cassa con birra e  Vin santo. In un altro ho acquistato altro vino liquoroso. La cassiera mi ha detto che non si poteva, poi però ha battuto il codice e il computer l’ha accettato». 

Ancora il sindaco: “Ho voluto verificare di persona. Qualche falla c’è. Aggiusteremo il tiro».  Coronavirus, il sindaco Asti si camuffa e va in giro per i supermarket per controllare i buoni spesa

Il sindaco Maurizio Rasero si è di nuovo travestito. Per verificare alcune segnalazioni sull’irregolare uso dei buoni spesa, tra le 8 e le 10 di domenica 19 aprile, ha visitato alcuni negozi e supermercati

Per farlo si è tagliato barba e capelli come aveva fatto per la visita a sopresa all’Anagrafe. Al momento lo ha anticipato in un video, questa sera alle 19,10 nella diretta facebook racconterà  in diretta ai cittadini la sua avventura e i risultati.