Coronavirus, funerale pieno di gente a Lamezia. Scattano le indagini

Coronavirus, funerale pieno di gente a Lamezia. Scattano le indagini

19 Aprile 2020 1 Di direzione

Gli investigatori accendono i riflettori, mentre il sindaco Paolo Mascaro si dice sorpreso dall’accaduto. Tace al momento la Regione

Potrebbe costare caro l’ultimo saluto che i cittadini, prevalentemente rom, hanno deciso di dare ieri al 51enne morto a Lamezia Terme, nel quartiere “Ciampa di Cavallo”. Gli investigatori, dopo essere entrati in possesso di un video in cui si vede la bara del defunto portata a spalle fuori dalla sua abitazione mentre, accompagnata da urla di dolore, applausi e persino dal lancio di palloncini bianchi, attraversa il cortile del quartiere, ora stanno procedendo all’identificazione dei presenti: dal filmato, inoltre, si nota chiaramente un vero e proprio assembramento di persone, tra cui anche minori e buona parte delle quali non munite di mascherine, e il mancato rispetto della misura della distanza interpersonale. “Ho visto il video – ha dichiarato il sindaco Paolo Mascaro al Corriere della Calabria – e sono rimasto particolarmente sorpreso. Mi chiedo come tutto ciò si sia potuto verificare. Mi auguro vengano adottati i provvedimenti previsti contro i responsabili.