La tragedia di Viviane, incinta all’ottavo mese muore di Covid-19. Il bimbo nasce e sta bene

La tragedia di Viviane, incinta all’ottavo mese muore di Covid-19. Il bimbo nasce e sta bene

9 Aprile 2020 0 Di direzione

La donna lascia il marito e due gemelline di 5 anni

BRASILE – Tragedia nella tragedia in Brasile, dove una giovane mamma di 33 anni ha contratto il Coronavirus all’ottavo mese di gravidanza. La donna lascia due gemelline di 5 anni, e il compagno Erik Silva. Una felicità andata in frantumi quando il Covid-19 è entrata nella loro famiglia, uccidendo giorno dopo giorno Viviane: i medici sono riusciti a salvare il piccolo, ma la giovane mamma non ce l’ha fatta. L’incubo per la donna, alle trentaduesima settimana di gravidanza, è iniziato lo scorso 28 marzo, quando è stata ricoverata con sintomi da coronavirus all’ospedale Unimed.

Il primo aprile il risultato del tampone ha confermato che Viviane era positiva al Covid-19 e i medici hanno deciso di trasferirla in terapia intensiva. Ma il 3 aprile le sue condizioni sono precipitate: è stata intubata e il giorno successivo i medici hanno deciso di far nascere con un taglio cesareo il suo bimbo. Viviane, invece, non ha mai riaperto gli occhi e non ha mai visto il suo piccolino: è morta poche ore dopo essere stata sottoposta all’intervento.