Johnson è in terapia intensiva

Johnson è in terapia intensiva

7 Aprile 2020 0 Di direzione

Le condizioni del premier britannico sono peggiorate questo pomeriggio. Al suo posto arriva il ministro Dominic Raab

Il primo ministro britannico Boris Johnson è stato ricoverato in terapia intensiva.

Lo annuncia la Bbc. La guida del governo è setata momentaneamente presa dal ministro degli Esteri Dominic Raab. Le condizioni di salute di BoJo sono peggiorate questo pomeriggio.

Johnson e il Covid-19

Il 27 marzo scorso Bojo aveva annunciato di esser positivo al Covid-19: “Nelle ultime 24 ore ho sviluppato lievi sintomi e sono risultato positivo al coronavirus”, aveva fatto sapere su Twitter, per poi proseguire: “Ora sono in autoisolamento, ma continuerò a guidare il governo in video conferenza mentre combattiamo questo virus”.

Dopo una decina di giorni passati a casa, ieri Johnson è stato ricoverato in ospedale, al St. Thomas di Londra. “In via precauzionale”, facevano sapere i media britannici. Che qualcosa però non andasse lo si poteva capire dal fatto che la riunione del “gabinetto di guerra” di oggi è stata presieduta da Dominic Raab, l’attuale sostituto di Johnson.

Nel pomeriggio di oggi, infine, il primo ministro ha provato a smorzare i toni dicendo: “La scorsa notte, su consiglio del mio medico, sono andato in ospedale per alcuni controlli di routine in quanto ho ancora sintomi di coronavirus. Sono di buon umore, resto in contatto con il mio team e lavoriamo insieme per combattere questo virus e proteggere tutti”. Parole che sono state però smentite dai fatti e dal ricovero in terapia intensiva del primo ministro.

Johnson tra Coronavirus e Brexit

Il Regno Unito si trova in un momento cruciale della sua storia. Non solo perché deve far fronte a una pandemia dagli effetti sociali ed economici potenzialmente devastanti ma anche perché deve portare a compimento quanto iniziato nel 2016 con il referendum sulla Brexit. Il futuro del Regno Unito, oggi più che mai, è legato a doppio filo alla salute di Bojo.