Scuola, la bozza del decreto: tutti ammessi e Didattica a distanza obbligatoria

Scuola, la bozza del decreto: tutti ammessi e Didattica a distanza obbligatoria

5 Aprile 2020 0 Di direzione

Quanto agli esami di stato si prevede un colloquio online se non si rientrerà entro il prossimo 18 maggio. Stop a viaggi d’istruzione e uscite

Il decreto-scuola non è ancora definitivo, ma già la bozza sembra porre alcuni paletti imprescindibili. La pubblicazione del testo avverrà entro la fine di questa settimana, dopo la sospensione delle attività didattiche a distanza per le vacanze di Pasqua.

Ecco le principali misure: 

Esami scuola media. Tutti ammessi, l’esame potrebbe essere abolito o con prove limitate. Il testo prevede due opzioni sulla base dell’evolversi dell’emergenza sanitaria. In caso di mancato ritorno, con apposita ordinanza, il Ministero potrebbe ordinare che il voto finale venga deciso dal Consiglio di classe senza affrontare l’esame.

Esame di maturità. Studenti tutti ammessi;  viene derogato l’articolo 13 del Decreto legislativo del 13 di aprile 2017. Oltre al voto, vengono derogati: monte ore, Invalsi, Alternanza.

Esame di maturità, solo colloquio online se non si rientra entro il 18 maggio. Sulla base dell’evolversi dell’emergenza, l’esame di Stato della la secondaria di II grado potrà vedere una modifica delle prove d’esame o una riduzione ad una sola prova orale online.

Ammissione anno successivo. Tutti ammessi a classe successiva, dipenderà dal rientro a scuola. Ma recupero debiti dal 1 settembre
La bozza di Decreto deroga l’articolo 1 comma 3 lettera a del decreto del Presidente della Repubblica del 22 giugno 2009, n 122 nel quale sono contenuti i criteri di ammissione degli studenti.

Concorsi a cattedra Il Ministero viene autorizzato – secondo quanto si legge nella bozza del decreto – a bandire le procedure concorsuali per il personale docente.

DaD – La didattica a distanza, secondo quanto si legge nella bozza di decreto, dovrà essere assicurata, utilizzando strumenti informatici o tecnologici a disposizione.

Niente uscite. Stop uscite didattiche e viaggi, neppure se si dovesse tornare a maggio o giugno. Stop anche per i gemellaggi e scambi