Ravenna, nigeriana molesta clienti al supermercato e attacca militari

Ravenna, nigeriana molesta clienti al supermercato e attacca militari

5 Aprile 2020 0 Di direzione

Incurante delle norme anti-contagio, la straniera si aggirava in evidente stato di ebbrezza fra le persone in fila dinanzi al centro commerciale per chiedere insistentemente l’elemosina. All’arrivo dei carabinieri, ha dato in escandescenze e si è scagliata contro di loro

Momenti di forte tensione durante la tarda mattinata di ieri, sabato 4 aprile, dinanzi ad un supermercato di Marina di Ravenna, dove una cittadina di nazionalità straniera ha dato in escandescenze e aggredito i rappresentanti delle forze dell’ordine accorsi sul posto dopo la richiesta d’intervento di alcuni cittadini

I fatti, stando a quanto riferito dai quotidiani locali che hanno riportato le dichiarazioni rilasciate dagli inquirenti, si sono verificati intorno alle ore 12:00, quando al numero unico per le emergenze è stata inviata la segnalazione di una extracomunitaria la quale, con fare insistente e molesto, disturbava i clienti che attendevano in fila di accedere al centro commerciale Coop di Marina di Ravenna. Del tutto incurante dell’emergenza sanitaria in corso nel nostro Paese, infatti, la straniera si avvicinava alle persone senza mantenere le distanze necessarie per prevenire il rischio di contagio e si ostinava a chiedere denaro nonostante i netti rifiuti ricevuti. Perfettamente inutile pregarla di allontanarsi e rispettare le norme anti-Coronavirus. La donna, fra l’altro in evidente stato di alterazione psico-fisica, ha seguitato con il suo comportamento, tanto da generare delle proteste sempre più accese.

Alla fine, dunque, qualcuno si è deciso a contattare le autorità, ed in breve in viale delle Nazioni si sono presentati i carabinieri della stazione locale. Alla vista dei militari, l’extracomunitaria, probabilmente sotto l’effetto di alcolici, ha dato completamente in escandescenze e si è subito scagliata come una furia contro di essi. Calci e pugni contro gli uomini in divisa, i quali hanno dovuto lottare per immobilizzarla. Durante la violenta colluttazione, un maresciallo è rimasto ferito.

Malgrado la strenua resistenza opposta dall’esagitata, alla fine i carabinieri sono riusciti a bloccarla ed a tenerla ferma fino all’arrivo dell’ambulanza. La giovane, che tra l’altro riusciva a stento a reggersi in piedi, è stata successivamente affidata ai sanitari del 118, giunti sul luogo segnalato dopo la richiesta di intervento inoltrata dagli uomini dell’Arma.

Caricata a bordo del mezzo, la donna è stata quindi trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Ravenna, dove ha ricevuto le cure del caso ed ha potuto riprendersi una volta smaltiti gli effetti dell’alcol. Grazie ai controlli effettuati dai carabinieri nei suoi confronti, la straniera è risultata essere una nigeriana di 23 anni senza fissa dimora.