Coronavirus, il contagio non si ferma: verso nuova stretta su sport e supermercati | Nel mondo superati i 10mila morti

Coronavirus, il contagio non si ferma: verso nuova stretta su sport e supermercati | Nel mondo superati i 10mila morti

20 Marzo 2020 0 Di direzione

Le Regioni chiedono più rigore e invocano la presenza dellʼesercito per scoraggiare tutti coloro che non rispettano le regole. Classi ancora vuote anche dopo il 3 aprile. Si pensa addirittura, come extrema ratio, alla chiusura definitiva delle scuole fino a settembre, senza che gli studenti perdano lʼanno

I contagi da Coronavirus crescono ancora, così come i decessi. Per questo motivo in Lombardia, la più colpita, ma anche nelle altre Regioni, si pensa ad una ulteriore “stretta”. Non solo l’esercito presente per le strade come deterrente per chi non rispetta le regole, ma anche la chiusura di uffici e cantieri, ma anche una forte limitazione di passeggiate e sport all’aperto. Per supermercati e alimentari si pensa a una riduzione degli orari la sera e la chiusura almeno la domenica. Tutte ipotesi ancora al vaglio della presidenza del Consiglio.