Coronavirus, Andrea Fiume tende una mano agli imprenditori tessili: gratis la sua piattaforma Bsamply per il B2B

Coronavirus, Andrea Fiume tende una mano agli imprenditori tessili: gratis la sua piattaforma Bsamply per il B2B

18 Marzo 2020 0 Di direzione

Gli imprenditori fanno rete per superare il momento di forte difficoltà: Andrea Fiume offre gratuitamente la piattaforma Bsamply per il B2B tessile

Il coronavirus ha cambiato l’Italia e forse il mondo intero. Il divieto di contatti umani, l’impossibilità di uscire, sta rapidamente portando alla necessità di creare un universo parallelo virtuale, parallelo a quello reale, nel quale – per il momento – ci sono vietate gran parte delle attività comuni.

Soffrono i singoli ma soffrono anche le aziende, che devono convertire immediatamente la loro rete di vendita rendendola fruibile anche da remoto. Un passaggio inevitabile per tutti che finora era stato graduale, ma che con la pandemia si è reso imprescindibile per continuare a vivere e ad essere competitivi nel mercato. La distanza tra domanda e offerta nel B2B tradizionale in questo momento di spostamenti vietati appare incolmabile se non tramite i sistemi telematici. Per favorire l’impiego dei nuovi strumenti di comunicazione un imprenditore comasco ha deciso di mettere gratuitamente a disposizione di tutti il frutto del suo lavoro. Lui è Andrea Fiume, classe 1982, Founder e CEO di Bsamply.

La proposta di Fiume è rivolta alle aziende tessili, che in questo momento di stallo del commercio vogliono trovare un canale alternativo per comunicare con i loro clienti. Bsamply è una B2B sales platform creata per digitalizzare i processi di vendita. Nata nel 2017 a Los Angeles, offre la possibilità di esporre online le proprie collezioni, realizzando dei veri private showroom. Bsamply permette di fare online tutto ciò che normalmente si può fare in uno scambio commerciale, come richiedere campioni o effettuare un ordine in totale sicurezza. Nell’attuale situazione planetaria, dove il commercio e l’economia stanno vivendo uno dei loro punti più bassi di sempre, la proposta di Andrea Fiume potrebbe rappresentare un salvagente per le tantissime piccole e medie imprese che hanno necessità di tornare a vendere, a comprare e a effettuare scambi per continuare a vivere. Il rischio è quello di un fermo totale dell’industria tessile, che grazie a Bsamply potrebbe essere evitato.

Andrea Fiume è certo della forza della sua proposta e ha deciso di mettere a totale disposizione di chi ne avesse bisogno le risorse umane del suo team e il loro know-how: “Ho scelto di fare la mia parte per aiutare le aziende tessili, mettendo a loro disposizione in forma totalmente gratuita il nostro sistema, già pronto e funzionante e offrendo il supporto del mio team per il caricamento immediato delle collezioni.” In questo modo l’imprenditore desidera essere parte attiva nel contribuire a risollevare il Paese, evitando che affondi completamente in una crisi difficilmente reversibile. “Appartengo a una famiglia che da quattro generazioni lavora nel mondo del tessile e della moda, sono tante le imprese del settore che hanno dato tanto all’Italia e a tutti noi: tendere una mano in un momento particolarmente difficile è un piccolo gesto che spero possa contribuire a superare alcune difficoltà”, ha spiegato nel motivare la sua decisione di mettersi gratuitamente a disposizione.Nei due anni di presenza attiva nel mercato, sono già 50 i brand che hanno scelto di utilizzare Bsamply per implementare la loro presenza nell’e-commerce B2B. Grazie alle tecnologie sviluppate dal team di Andrea Fiume, le aziende che utilizzano la piattaforma sono in grado di gestire in tempo reale le informazioni dei loro sistemi gestionali degli ordini, della produzione, della spedizione e della fatturazione. Produttori e buyer hanno in Bsamply uno strumento all’avanguardia che abbatte le distanze fisiche e materiali con un sistema organizzato e in continua evoluzione, per garantire il massimo supporto in qualunque fase.