Roma, Italiani segregati in casa e stranieri a spasso. Fratelli d’Italia attacca: “Le regole per loro non valgono?”

Roma, Italiani segregati in casa e stranieri a spasso. Fratelli d’Italia attacca: “Le regole per loro non valgono?”

16 Marzo 2020 0 Di direzione

Da Il Secolo D’Italia – Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, ha pubblicato sulla sua pagina Fb una notizia corredata da foto. Alcuni extracomunitari sono ammassati alla fermata degli autobus in piazza D’Ara Coeli a Roma. Non è una giornata qualunque. Siamo in piena emergenza coronavirus. Restiamo tutti in casa per evitare il diffondersi del contagio. Le multe fioccano per chi non osserva le direttive del governo. Il decreto di qualche giorno fa “Io resto a casa” è chiaro. Ma a quanto pare le regole non valgono per tutti.

Lollobrigida: «Far rispettare le regole»

«Famiglie e imprese da giorni seguono alla lettera le direttive del governo con spirito di sacrificio. Poco fa nel pieno centro di Roma tra negozi chiusi e strade deserte spiccavano assembramenti di extracomunitari senza alcuna protezione e senza rispettare la distanza di un metro l’uno dall’altro. Per loro le regole non valgono?». Lollobrigida si chiede: «Hanno tutti l’autocertificazione che attesta che possono muoversi per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità? Ma dove sono i controlli