Coronavirus, aeroporti chiusi: nuova fuga dalla Lombardia. Pieni i treni per il Sud. Il presidente Emiliano: «State in casa per 14 giorni»

Coronavirus, aeroporti chiusi: nuova fuga dalla Lombardia. Pieni i treni per il Sud. Il presidente Emiliano: «State in casa per 14 giorni»

14 Marzo 2020 0 Di direzione

Dopo la fuga dalla Lombardia di pochi giorni fa, con oltre 15mila arrivi registrati in Puglia e in auto-isolamento, ieri la stazione di Milano ha registrato un nuovo pienone sui treni diretti a Sud, pienone scatenato, probabilmente, dalla chiusura di alcuni aeroporti, compreso il Papola Casola di Brindisi e l’aeroporto di Linate dopo il diffondersi dell’epidemia da coronavirus e le drastiche misure di contenimento del contagio prese dal Governo Conte. 
Sold out l’intercity notte in arrivo a Lecce alle 8.30, mentre alla stazione pattuglie della Polizia si preparano a controllare i passeggeri.

Non resta che attendere per conoscere i dati esatti degli arrivi in tutta la regione, dati che consentiranno a scienziati e medici di stabilire quando si potrebbe avere un picco di contagi e quale sarà il periodo critico da superare per ritinere come raggiunto l’obiettivo della messa in sicurezza di ospedali e sistemi di welfare. Alla stazione di Lecce, intanto, insieme agli agenti di Polizia c’è anche il sindaco Carlo Salvemini, deciso a sensibilizzare i passeggeri in arrivo sul rispetto dell’ordinanza regionale.