Coronavirus, “limite d’età per terapia intensiva. Priorità a chi ha più probabilità di sopravvivenza”: l’ipotesi dei rianimatori

Coronavirus, “limite d’età per terapia intensiva. Priorità a chi ha più probabilità di sopravvivenza”: l’ipotesi dei rianimatori

7 Marzo 2020 3 Di direzione

La Società italiana di anestesia, analgesia, rianimazione e terapia intensiva ha diffuso un documento tecnico per “fornire un supporto agli anestesisti-rianimatori attualmente impegnati a gestire in prima linea” la maxi-emergenza in cui scrive: “Può rendersi necessario porre un limite di età all’ingresso in terapia intensiva. Non si tratta di compiere scelte meramente di valore, ma di riservare risorse che potrebbero essere scarsissime a chi ha in primis più probabilità di sopravvivenza e secondariamente a chi può avere più anni di vita salvata”