Bari, 71enne muore investita da spazzatrice Amiu: dormiva nei giardinetti

Bari, 71enne muore investita da spazzatrice Amiu: dormiva nei giardinetti

7 Marzo 2020 0 Di direzione

L’incidente è avvenuto alle prime luce dell’alba di questa mattina: la vittima aveva 71 anni

Una 71enne rumena è morta dopo essere stata investita questa mattina da una macchina spazzatrice dell’Amiu, l’azienda di igiene urbana. La donna aveva 71 anni ed è madre di alcuni figli che vivono al rione Libertà. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, la rumena dormiva solitamente nei giardinetti. In piazza Eroi del Mare, questa mattina, erano previsti servizi di pulizia straordinaria, quindi il conducente di una spazzatrice si è avvicinato alla panchina dove la donna stava riposando.

Quando ha sentito il rumore, la 71enne si è alzata restando un po’ piegata. A questo punto sarebbe stata colpita dalla spazzatrice che procedeva in retromarcia. La donna potrebbe essere morta a seguito di un trauma cranico. L’incidente è avvenuto alle 6.45.

L’addetto, dopo aver sentito il rumore, ha fermato il mezzo e ha dato l’allarme. Immediato l’intervento dei sanitari del 118 ma per la zingara non c’era più nulla da fare. Era già morta. Sul posto sono intervenute anche pattuglie della Polizia locale che si occupa del caso. Sarà l’autopsia, disposta dal magistrato, ad accertare le cause della morte. L’esame dovrà stabilire, ad esempio, se al momento dell’investimento la donna fosse già morta per altre cause (circostanza allo stato esclusa). Il mezzo è stato sequestrato.

La Procura di Bari ha aperto un’indagine per omicidio colposo: il pm di turno, Manfredi Dini Ciacci, sta aspettando gli atti che saranno trasmessi nelle prossime ore dalla Polizia locale per procedere alla formale iscrizione nel registro degli indagati del conducente della spazzatrice. Si tratta di un atto dovuto, precisano fonti inquirenti, per svolgere gli accertamenti irripetibili finalizzati ad accertare le modalità dell’incidente e le cause del decesso. Nei prossimi giorni, a tale scopo, sarà conferito l’incarico per l’autopsia al medico legale del Policlinico di Bari, Biagio Solarino.

«È stata una tragica fatalità. In attesa degli esiti dell’indagine gli unici sentimenti che ci sentiamo di esprimere sono di vicinanza e dolore verso i parenti della defunta». Lo afferma Sabino Persichella, presidente dell’Azienda di igiene urbana Amiu Puglia.