Per la Meloni Conte ha un atteggiamento criminale. La replica del premier: “Affermazioni molto gravi. La politica ha bisogno che tutto il sistema lavori nella stessa direzione, altrimenti è difficile superare l’emergenza”

Per la Meloni Conte ha un atteggiamento criminale. La replica del premier: “Affermazioni molto gravi. La politica ha bisogno che tutto il sistema lavori nella stessa direzione, altrimenti è difficile superare l’emergenza”

6 Marzo 2020 1 Di direzione

“Ho trovato scandaloso il comportamento del presidente del Consiglio. La responsabilità che io per prima ho cercato di dimostrare, non facendo l’opposizione tanto per farla, me la aspetto dal premier. Mi aspetto di avere un presidente del Consiglio che metta la nazione e la patria prima di se stesso, invece c’è stata bulimia comunicativa del Governo, Conte ha delle responsabilità gravissime nella confusione che si è creata”. E’ quanto ha detto il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ospite de L’aria che tira su La7, a proposito dell’emergenza Coronavirus. “Per attaccare un governatore di un partito avversario – ha aggiunto – Conte ha parlato di una falla nel sistema sanitario, e così siamo diventati gli untori d’Europa. Questo è un atteggiamento criminale verso l’Italia”.

“Non sapevo di quelle uscite, mi hanno stupito. Ci è apparso un attacco veramente inusuale, sono affermazioni molto gravi” la replica del premier, Giuseppe Contenel corso della conferenza stampa dopo il Consiglio dei Ministri. “Rimango un po’ sorpreso – ha aggiunto -. Noi chiediamo ai cittadini comportamenti sobri e atteggiamenti responsabili. La politica ha bisogno che tutto il sistema Italia lavori nella stessa direzione, altrimenti è difficile superare questa emergenza, ciascuno per il proprio ruolo. Chi ha compiti di elevata responsabilità politica con queste affermazioni va contro il buon senso e non lo capisco. Ho visto anche dichiarazioni che rischiano di danneggiare l’immagine di un Paese che deve mostrarsi tenace e orgoglioso. E’ uno schiaffo a tutti i cittadini che sono chiamati a certe regole di condotta. E’ uno schiaffo a tutti i cittadini chiamati a raccolta per uno sforzo collettivo”.