Coronavirus in Italia: smart working automatico in 6 regioni, arrivano le regole per i Comuni senza focolai

25 Febbraio 2020 0 Di direzione

Coronavirus: la modalità di lavoro agile è applicabile in via automatica, fino al 15 marzo 2020, per 6 regioni

La modalita’ di lavoro agile e’ applicabile in via automatica, fino al 15 marzo 2020, nelle Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto e Liguria, a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati dalle menzionate disposizioni, e anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti“: ào prevede il Dpcm attuativo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Inoltre, per coordinare e rendere omogenei i comportamenti in tutte le aree che non hanno focolai, è in arrivo una nuova ordinanza predisposta dal ministero della Salute, d’intesa con l’Istituto superiore di sanità: lo scopo è “fare chiarezza” per le regioni ‘no cluster’. Secondo quanto apprende l’ANSA l’ordinanza è stata trasmessa dal ministro per gli Affari regionali alla Conferenza delle Regioni per confrontarsi sui dettagli e potrebbe essere adottata in giornata.