Amuchina gel introvabile? Ecco come fare in casa disinfettanti per combattere virus e batteri

25 Febbraio 2020 0 Di direzione

disinfettanti per le mani sono oramai impossibili da trovare, e se li trovate, i prezzi sono (in alcuni casi) alle stelle. Per questo motivo, sui social e su WhatsApp si stanno divulgando varie ricette per creare dei prodotti efficaci fai da te che possano essere paragonabili a quelli in commercio. Bisogna però prestare attenzione, perché non sempre le soluzioni fai da te sono efficaci contro virus e batteri.

L’allarme Coronavirus in Italia ha portato subito le prime conseguenze e tra queste abbiamo l’Amuchina esaurita, il gel disinfettante a base di ipoclorito di sodio (usato per disinfettare mani e superfici da batteri e virus) è andato esaurito in pochissimo tempo mentre, in altri casi è arrivato ad avere prezzi esorbitanti. Essendo che in pochi sanno che ci sono delle valide alternative all’Amuchina tradizionale, altrettanto utili per disinfettarsi e mantenere un’igiene perfetta.

Amuchina esaurita e introvabile? In quest’articolo vogliamo proporre le alternative e le soluzioni fatte in casa per avere un disinfettante per le mani a base di ipoclorito di sodio che sia efficace contro batteri e virus.

In molte ricette fai da te ci sono soluzioni a base di sale, di detersivi, di candeggina e altri prodotti. Anche se di base questi prodotti sono igienizzanti, gli esperti riferiscono, la cosa più importante in certe soluzioni sono i dosaggi, che se sbagliati possono portare a un effetto nullo, quindi risultare inefficaci.

Se ormai non trovate l’Amuchina nei supermercati e/o nei negozi specializzati di disinfettanti, si possono cercare alternative a gel igienizzanti di altre marche oltre a quella prodotta da Angelini; in commercio ne esistono altre e la composizione è molto simile alla normale Amuchina.

Abbiamo dei flaconi della Septaman, prodotto sanitario solitamente reperibili anche negli ospedali, l’Igien Protect della Relink e altre marche meno conosciute ma della stessa efficacia. Delle ottime soluzioni sono anche le salviettine usa e getta a base di componenti alcoliche e indicate per l’uso disinfettante.

Se le alternative indicate non fanno al caso vostro, o non riuscite più a trovarne in commercio, quello che potete fare è provare una soluzione fai da te fatta in casa.

Ottenere una soluzione liquida igienizzante anche in casa richiede pochi ingredienti facilmente reperibili: acqua e candeggina, normalmente utilizzati da tutti per le pulizie, efficace contro batteri e virus in modo eccezionale e possono essere già utilizzati (se attentamente diluiti) per rapidi ed efficaci risciacqui.

Se invece volete ricavarne un gel dovrete aggiungere alcuni addensanti alimentari come la carragenina e la gomma xantana (utilizzati in pastecciare e sono facilmente reperibili nei negozi specializzati).

Se proprio non si ha la possibilità di lavarsi le mani e non ce ne sono più in commercio, l’OMS e il Ministero della Salute consigliano dei prodotti a base di Alcol etilico o alcol isopropilico. Alcuni esperimenti hanno dimostrato che l’alcol etilico è più efficiente per disinfettate in pochi secondi la pelle a patto che, le mani siano già pulite e che la concentrazione di alcool abbia un valore tra il 60% e l’80% circa.

Questo è il PDF con la ricetta consigliata dall’OMS per un litro di prodotto:

  • 833 ml di alcol etilico al 96%
  • 42 ml di acqua ossigenata al 3%
  • 15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%
  • Acqua distillata*

* Aggiungere Acqua distillata oppure portata ad ebollizione e raffreddata quanto basta per arrivare a 1 litro